gastrite

Bruciori di stomaco che diventano sempre più dolorosi e frequenti: ecco i principali sintomi della gastrite, una condizione che coinvolge sempre più persone. Si tratta di una situazione oggettivamente fastidiosa ma che, per fortuna, può essere prevenuta.

Quali sono i consigli più utili al proposito? Nelle prossime righe, abbiamo selezionato alcuni consigli pratici validi in merito, dritte che possono essere messe in atto già da subito.

Consigli preventivi

Sono davvero tanti e soprattutto semplici i consigli che aiutano a prevenire la gastrite. Tra questi, è possibile citare il fatto di idratarsi costantemente. L’acqua, infatti, è cruciale quando si tratta di aiutare la mucosa gastrica a fare il meglio il suo lavoro e ad attenuare il rischio di infiammazione.

Un altro consiglio preventivo tanto immediato quanto efficace quando si parla di come combattere la gastrite chiama in causa la regolarità dei pasti. Mangiare sempre alla stessa ora aiuta molto a proteggere la mucosa gastrica. Ovviamente il contrario è molto pericoloso ed espone al rischio di avere a che fare con problemi anche seri di salute.

Quando si ha intenzione di prevenire la gastrite, è cruciale anche tenere sotto controllo lo stress, a prescindere dalla causa. Molto utile in questo caso è la meditazione, ma anche il ricorso ad alcuni oli essenziali. Giusto per citarne alcuni, chiamiamo in causa quello a base di lavanda, caratterizzato da un’azione sedativa sul sistema nervoso. Da non dimenticare è anche l’olio essenziale a base di vaniglia, considerato un’ottima alternativa quando si tratta di allentare le tensioni. Il gelsomino, invece, favorisce il controllo dello stress e migliora la qualità del sonno, un aspetto che non bisogna assolutamente trascurare quando si punta a contrastare, grazie a quella straordinaria arma che è la prevenzione, i problemi gastrici.

Dieta per la prevenzione della gastrite

Chi ha letto attentamente queste righe, si sarà accorto che esiste un tema ricorrente: l’alimentazione. La gastrite, un problema che quando raggiunge livelli gravi necessita di cure farmacologiche e che, in ogni caso, per essere diagnosticato richiede un esame invasivo – tra i migliori punti di riferimento per effettuarlo è degna di nota la gastroscopia Bologna Centro Medico San Donato – è profondamente legata a quello che mettiamo nel piatto, ma anche a come, quanto e quando mangiamo.

Tra gli altri consigli da non dimenticare se si ha intenzione di seguire una dieta contro la gastrite troviamo il fatto di consumare i pasti non troppo velocemente. Per quanto riguarda invece gli alimenti che è opportuno includere, sono da citare innanzitutto le verdure.

Da non dimenticare, entrando maggiormente nello specifico, sono i benefici del cavolo, un ortaggio particolarmente vantaggioso per la salute della mucosa gastrica. Il motivo? La sua capacità di favorire, senza effetti collaterali, la cicatrizzazione delle eventuali piccole lesioni presenti sulla superficie della mucosa. Proseguendo con l’elenco degli alimenti che è bene includere in una dieta di prevenzione della gastrite, un posto importante spetta alle carni bianche. Molta attenzione deve essere dedicata i condimenti. La soluzione ideale? Quelli particolarmente leggeri.

Da evitare sono le bibite gassate, l’eccesso di caffè o di bevande che lo contengono e i troppi grassi idrogenati.

Conclusioni

Non c’è che dire: sono tantissime le alternative da considerare quando ci si informa su come prevenire la gastrite. In questo novero, è possibile includere anche l’attenzione all’attività fisica. Di base fondamentale per la salute, nei casi in cui si punta a prevenire la gastrite è un toccasana prezioso.

Rimanendo nell’ambito dello stile di vita, un consiglio importantissimo è legato al fatto di smettere di fumare. Da non trascurare è anche la moderazione con l’alcol. Concludiamo con un accenno all’importanza delle tisane, tra le quali spiccano quelle a base di camomilla e malva.