ANNO 22 / n. 3


Ottobre - Dicembre 2016







Il sito e' ottimizzato per Chrome e Firefox
Home Page CIPES Piemonte Le Associazioni Le interviste Le Aziende Sanitarie CIPES Cuneo
Promozione Salute - menu di sinistra
Archivio
Chi scrive
Finanziamoci - 5 x mille
Libri e riviste
Link
Scrivi alla Redazione
Scarica PS 1 2017 in pdf

OROSCOPO CIPES 2017


Claudio Mellana



Aiutaci a curarti - La Sicurezza della terapia

Emergenza falsi guaritori

L'importanza psicologica del gruppo di mutuo auto aiuto: la storia di Michele

Qualche riflessione sui 30 anni dalla Carta di Ottawa

Dissesti idrogeologici: parliamone con la PROTEZIONE CIVILE

Gabriella Martinengo

Anpas operativa tra terremoto e alluvione
Centro LocaleCuneo
La rete dei servizi dell’ASL dedicata alla tutela della salute delle donneParliamone in occasione della Giornata Internazionale della Donna
Una rete ampia e strettamente integrata, quella dei servizi dell’ASL dedicati alla tutela della salute delle donne. Dai Consultori familiari distribuiti sul territorio, che operano in stretta sinergia con le scuole, i servizi sociali, gli enti locali, ai corsi di accompagnamento alla nascita e ai punti di sostegno per l’allattamento al seno. Dallo screening dei tumori del collo dell’utero attraverso il pap-test e il test HPV, con le colposcopie di secondo livello, allo screening dei tumori del seno attraverso la mammografia.
Le ASL hanno vent’anni: che faranno da grandi?
La storia della sanità in Piemonte, come in tutto il resto d’Italia, è il risultato di eventi complessi che ne hanno determinato l’attuale stato, purtroppo non di perfetta…salute: in più di trenta anni le riforme si sono succedute, forse senza dare il tempo di apprezzare la bontà dell’una subito sostituita dall’altra o di correggerne i difetti
Le malattie infettive sono “globalizzate”: esperti nazionali e internazionali a confronto - IN ITALIA IL MEDICO DEL FUTURO E’ SPECIALISTA IN MEDICINA TROPICALE - Il Centro di Medicina dei Viaggi dell’Amedeo di Savoia organizza il Congresso nazionale SIMET 2013
Una nuova e particolare competenza oggi emerge come necessaria per gli operatori sanitari italiani: la specializzazione in Medicina Tropicale, per ora appannaggio di solo poche decine di esperti in Italia. Nel nostro Paese, crocevia di flussi migratori e viaggi intercontinentali, emergono o riemergono malattie infettive specifiche di aree tropicali, che si impiantano anche in aree temperate, favorite da fenomeni come i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale.
Allarme dei dermatologi della Città della Salute di Torino su aumento dei melanomi a Torino
I dermatologi dell'ospedale San Lazzaro della Città della Salute e della Scienza di Torino lanciano un allarme estivo per i melanomi. Il melanoma, tumore maligno della pelle originato dai melanociti, ovvero le cellule che costituiscono i nevi, è caratterizzato da un elevato potenziale metastastico. I pazienti con malattia metastatica sono caratterizzati da una prognosi infausta, con una sopravvivenza media inferiore ad 1 anno.
14/05/2013 Torino: l'Asl To2 incentiva la deospedalizzazione con il progetto di Sostegno Domiciliare
ASL TO2 - La ASL TO 2 risolve il problema dei Pazienti anziani difficilmente dimissibili dagli ospedali perché a casa non avrebbero adeguate e tempestive cure assistenziali e pertanto divengono fruitori di ricoveri in dimissioni protette oin lungodegenza.
Ambulatorio “Pensiamoci Prima”
Partenze intelligenti, quelle chi si programmano in estate, quelle chi si pianificano nei minimi dettagli per non incappare in imprevisti. Oggigiorno avere un figlio è sempre più una scelta ragionata e ponderata, che le giovani coppie fanno in seguito ad un percorso di vita, differente da coppia a coppia ma che comporta sempre un grande investimento psico-emozionale.
Dall’Ospedale Maria Vittoria operazione solidarieta’ - Per la salute dei bimbi bielorussi contaminati da Cernobyl
Endocrinologi e Chirurghi dell’Ospedale Maria Vittoria mobilitati per la salute di bambini e ragazzi bielorussi contaminati dall’incidente nucleare di Chernobyl, nell’ambito della campagna di solidarietà dell’Associazione ONLUS Comitato Girotondo.
La lotta al fumo nell'A.O. Ordine Mauriziano di Torino
Il Ministero della Salute riferisce che nel mondo i fumatori sono 650 milioni e i morti a causa del fumo 5.4 milioni ogni anno. In Europa un terzo della popolazione fuma ancora ed in Italia, secondo l’indagine relativa all’abitudine al fumo effettuata dalla Doxa per l’anno 2012, attualmente i fumatori sono 10,8 milioni, corrispondenti a circa il 20,8% della popolazione. Di questi, il 57% sono maschi ed il 43% femmine.
Programma nazionale esiti Agenas: i risultati dell’Azienda Ospedaliera,
L’Azienda Ospedaliera ha ottenuto un positivo riscontro dal Programma Nazionale Esiti, programma di rilevazione degli esiti delle cure gestito da Agenas, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali per conto del Ministero della Salute.
COMUNI LIBERI DAL FUMO - Un progetto sorto in seno ai PEPS
Gennaio 2013
(Cristiano Piccinelli C.P.O. Piemonte - Giuseppe Tarenghi Referente alla Salute ASLTO3 Distretto di Orbassano)
Progettto di Educazione Alimentare nelle scuole a Grugliasco EDUCAZIONE ALIMENTARE, EDUCAZIONE ALLA SALUTE A GRUGLIASCO (Marcello Mazzù)
Gennaio 2013
LAVORARE PER LA SALUTE INSIEME ALLA SCUOLA - Un impegno strategico della ASL CN1
La promozione della salute in età evolutiva è una delle attività di prevenzione proprie dell’Azienda Sanitaria CN1. Per raggiungere il maggior numero possibile di bambini e ragazzi, dal 1997 l’ASL CN1, attraverso il Servizio di Educazione Sanitaria, ha avviato un Piano Collaborativo "Scuola e Salute", disponibile anche sul sito http://www.aslcn1.it/prevenzione/educazione-alla-salute/scuole/, che prevede l’offerta gratuita di interventi di informazione, educazione e formazione.
Parte la prima sperimentazione clinica italiana su pazienti pediatrici con cellule staminali epatiche, presso l'Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino
Disturbi di apprendimento scolastico giovanile: In Val Susa un progetto sperimentale coordinato dall’Asl To 3 - Coinvolti i primi 400 studenti vasusini
Ha preso avvio un interessante progetto sperimentale sui percorsi innovativi integrati per la diagnosi precoce dei disturbi specifici di apprendimento (DSA) Il progetto coinvolge nella sua prima fase le scuole primarie e secondarie di primo grado dell'Istituto Comprensivo di Almese, e del Liceo Norberto Rosa di Susa, è coordinato dal Distretto di Susa (Direttore Dr. Pasquale Grassano) ed ha preso avvio su proposta del Comune di Almese che ha posto all'ASL e alla Scuola, la difficoltà di riconoscimento della problematica e dei percorsi per arrivare in modo integrato alla diagnosi di DSA tra gli studenti, e delle indicazioni per orientare e sostenere successivamente alla diagnosi le famiglie.
200 TRAPIANTI DI POLMONE ALLE MOLINETTE DI TORINO
Stamattina è stato raggiunto un grande traguardo: 200 trapianti di polmone presso l'ospedale Molinette di Torino. Sono stati trapiantati due polmoni su un uomo di 58 anni di Varese, affetto da bronco pneumopatia enfisematosa. Il donatore è un uomo di 30 anni di Taranto, deceduto ieri per emorragia cerebrale. Il trapianto è stato effettuato dall'équipe del professor Mauro Rinaldi (primario di cardiochirurgia dell'ospedale Molinette). Il primo trapianto presso le Molinette fu eseguito il 4 settembre 1993 su una donna di 50 anni, affetta da fibrosi polmonare idiopatica.
Oggi vengono trasferiti i pazienti nel nuovo centro di assistenza limitata presso l’Ospedale di Rivoli ,
Oggi, lunedì 19 marzo i pazienti in carico al Centro Dialisi ad assistenza limitata vengono trasferiti nei nuovi locali presso l’Ospedale di Rivoli.
A fine 2011, come si ricorderà erano stati terminati i lavori di realizzazione del nuovo CAL (Centro Dialisi di Assistenza Limitata) presso il piano terreno del Presidio , per predisporre il trasferimento dell’attività in passato svolta presso il Poliambulatorio di via Piave.
Appello di medici e pazienti per garantire l’eccellenza delle cure in malattie infettive - Luc Montagnier incontro l'amedeo di Savoia - Il Premio Nobel: “Fondamentale la collaborazione tra operatori sanitari e pazienti” ,
Svolgendo da più di un ventennio la mia attività di medico della prevenzione presso la Struttura Sanitaria Pubblica, ho avuto la possibilità di seguire nel tempo l’evolversi della strategia vaccinale in Sicilia e di apprezzare il notevole sforzo, anche di tipo economico, sostenuto dai nostri amministratori al fine di mettere a disposizione della popolazione un ventaglio importante di vaccini innocui ed efficaci.
Applicatori per la Radioterapia: completato il progetto della Fondazione Uspidalet Onlus ,
È stato completato grazie alla donazione della Guala Closures spa il progetto “Radioterapia mediante fasci di elettroni” della Fondazione Uspidalet Onlus. Grazie alla donazione di 18.000 euro della ditta presieduta da Marco Giovannini, è stato acquisito un set di applicatori per elettroni che permetterà di eseguire tutti i trattamenti in cui sia richiesto l’impiego di fasci di elettroni.
Primary Nursing: una delegazione da Reggio Emilia per conoscere il modello assistenziale utilizzato nei reparti di Medicina Interna dell’Ospedale di Biella
Venerdì 24 agosto scorso un incontro tra la Direzione delle Professioni Sanitarie dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di Reggio Emilia e quella d’Ospedale Biella, che ha illustrato l’innovativo modello assistenziale introdotto in questi anni presso i reparti di Medicina dell’ASL BI
Ospedale di Rivoli : consegnati 4.000 euro alla pediatria raccolti dalla Croce Verde di Rivoli
L’Associazione Croce Verde di Rivoli, attraverso il gruppo Dame Patronesse ha organizzato una lotteria cui ha partecipato con generosità anche il personale dell'ASL TO3 , conclusasi a fine 2011 con l'estrazione dei biglietti vincenti.
Sportello di ascolto interno
Gli operatori della sanità si trovano spesso a sopportare un carico doppio di stress: a quello causato dalle proprie vicende personali si somma quello che deriva dal confronto quotidiano col disagio dei malati e dei loro familiari.
Sportello di ascolto interno
Il disturbo d'ansia è attualmente una delle patologie più diffuse, coinvolge il 10-20% della popolazione con aspetti che si riflettono a livello psico-fisico con vari sintomi somatici, tipo tensioni e dolori muscolari, disturbi gastrici ed intestinali, difficoltà respiratorie,irrequietezza ecc. ed a livello psichico difficoltà di concentrazione, problemi nel sonno, insicurezze , paure eccessive, spesso paura di impazzire - afferma la dott.ssa Piera Mainini Direttore dell'Unità Modulare di Psichiatria di Borgomanero a cui fanno capo i Centri Diurni della zona nord dell'ASL NO.
   
   
   
   























Home Page CIPES Piemonte Le Associazioni Le interviste Le Aziende Sanitarie CIPES Cuneo

Promozione Salute - Il Web Magazine del CIPES - Corso Savona 30 - 10152 Torino
notiziario@promozionesalute.org - Tel.:+39-3271340872
Registrazione del Tribunale di Torino N. 4686 del 3/9/1994
Pagine a cura della Redazione - Ultimo aggiornamento: 01 Dicembre 2016