condizionatore portatile

Chi si trova a fronteggiare questa calda estate vuole trovare una soluzione che gli permetta di rinfrescare una o più stanze della propria abitazione. I condizionatori portatili ad acqua sono una delle scelte migliori che si possono fare. Vediamo alcune loro caratteristiche.

L’estate è il periodo più caldo dell’anno in Italia, e proprio per questo è bene avere a propria disposizione un sistema in grado di diminuire la temperatura delle stanze in cui ci si trova. Per chi non possiede ancora nessuna soluzione per diminuire la temperatura, possiamo consigliare l’Artic Air Cube condizionatore.

Questo condizionatore portatile ad acqua, è una delle soluzioni più utilizzate da chi è alla ricerca di refrigerio e ottime caratteristiche inerenti i consumi e il costo per il funzionamento. Di piccole dimensioni, può funzionare fino a 8 ore senza avere la necessità di essere caricato.

Come funzionano?

Tutti i condizionatori che utilizzano l’acqua per raffreddare la temperatura, mediante una circolazione forzata dell’aria e una serie di complessi sistemi sono in grado di trasformare l’aria calda in fredda.

L’aria è aspirata dal condizionatore, che grazie all’acqua è in grade di ridurre la temperatura dell’aria e quindi può immetterla nuovamente nella stanza dove si trova.

La presenza dell’acqua come elemento per raffreddare l’aria, permette al condizionatore di avere dei consumi inferiori a quelli di molte altre tipologie di condizionatore.

Quali sono i vantaggi?

Il primo vantaggio di questa tipologia di condizionatore è la mancanza di una unità esterna. Nei modelli portatili e in quelli di piccole dimensioni, non è necessario che ci sia una unità esterna per l’approvvigionamento dell’acqua. Nei modelli di dimensioni più grandi, una tanica collegata ad un tubo per l’alimentazione funge da sistema per il ricarico dell’acqua che permette quindi di refrigera una stanza più grande e di avere una autonomia maggiore.

Difetti dei ventilatori portatili ad acqua

I ventilatori con queste caratteristiche hanno un solo e grande difetto, sono molto rumorosi durante il loro funzionamento. Inoltre, l’obbligo di avere un tubo per. Lo scarico dell’acqua può rendere poco agevole il suo posizionamento.

I modelli più recenti, sono stati sviluppando riducendo di molto il rumore dei primi condizionatori ad acqua. Purtroppo, devono avere in ogni caso la possibilità di scaricare l’acqua una volta che ha completato il suo ciclo.

Pregi dei ventilatori portatili ad acqua

Uno dei maggiori vantaggi di questo tipo di ventilatore, è rappresentato da fatto che può essere portato in ogni luogo e che è in grado di raggiungere temperature molto fredde grazie proprio all’acqua. La sua autonomia può arrivare anche a dieci ore. La differenza da modello a modello può essere molta, poiché i litri di acqua presenti nel contenitore esterno e le ore di utilizzo sono in grado di ridurre e di molto l’autonomia dei ventilatori portatili ad acqua.

Prezzi dei ventilatori portatili ad acqua

Il prezzo di un ventilatore di questo tipo può variare molto. È possibile trovare in commercio soluzioni a 20/30 €, ma che difficilmente potranno offrire grandi prestazioni. Mentre, per contro parte, ci sono una serie di condizionatori con un costo decisamente più importante ma che sono in grado di avere una maggiore autonomia e di raffreddare stanze di dimensioni maggiori e meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *